Tag

Il Blog Affidabile

Questo bollino mi riporta alla memoria la mia pur breve militanza nei boy scouts. Accadeva che ogni anno, in uno dei campi estivi che si facevano, c’era la premiazione per il miglior “qualcosa” per cui il lupetto o la coccinella si erano distinti. Ed in pompa magna, alla presenza qualche volta dei genitori, veniva consegnato in maniera “militaresca” un bollino da cucire sulla camicia.

Dopo che è passata diversa acqua sotto i ponti, ricevo una nominesciòn (occhio all’accento per la corretta pronuncia … napoletana), più propriamente un riconoscimento con annesso bollino, non per meriti sul campo, inteso come prato verde, ma per presunti meriti derivanti dall’aver messo in una certa sequenza delle parole ed aver composto delle frasi spesso anche sgrammaticate.

La persona che in un momento di obnubilamento totale mi ha segnalato è hetschaap,  con cui condivido wordpress fin dal reparto nursery, in quanto ‘e criature (questo non lo traduco più) sono nate a distanza di qualche giorno.

Ora, affinché la comunità del web non organizzi delle spedizioni punitive per farla ravvedere dell’errore fatto, mi trovo a dovermi arrampicare sugli specchi per giustificare opportunamente una tale scelta e mitigare l’abbaglio preso.

Il cosiddetto blog affidabile deve soddisfare 5 requisiti:

E’ aggiornato regolarmente: e già sul primo punto non andiamo molto bene. Se “regolarmente” significa almeno una volta l’anno, allora obiettivo centrato. Ultimamente mi ero posto come obiettivo almeno una volta a settimana, se posto una volta al mese va alla grande … 

Mostra la passione autentica del blogger per l’argomento di cui scrive .. ah si vede? ed io che pensavo di avere un aplomb tipicamente inglese …

Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori  mi mancano le gare delle domeniche in musica. Confido nelle ferie per ricaricarmi e stimolare la competisciòn (l’accento è sempre lo stesso), con nuove e mirabolanti iniziative (la voglia c’è …)

Offre contenuti ed informazioni utili e originali non posso che confermare: il delirio è autentico, è l’originalità si riscontra nelle sue diverse forme!

Non é infarcito di troppa pubblicità non è vero. In realtà il blog è nato dalla cospirazione di un società segreta di psico-marketing, per testare una nuova forma di pubblicità subliminale ad induzione oculo-bulbare, che induce il lettore a fare delle azioni senza l’esercizio della propria coscienza.

Pensateci: qualunque cosa abbiate fatto dopo aver letto le cazzate scritte è perché ho orientato le vostre sinapsi celebrali secondo la mia volontà. Potete dimostrare il contrario?

Ora che sono venuto allo scoperto, mie care lettrici e mie cari lettori, (vi ricordo che se state leggendo queste parole è perché io lo voglio), debbo ringraziarvi tutti ad uno ad uno (vi è venuta sete? avete fame? avete sonno? vi va di battere un piede? una mano? vi va di alzarvi e ballare su una sola gamba? sono sempre io che lo voglio!) e passare il testimone del bollino ad altri cinque.

Avrò cinque blog da segnalare? In verità ne seguo pochissimi di carattere “amatoriale” e ad esclusione dei “soliti noti”, sono seguito da pochi incoscienti.

Alcuni dei soliti noti sono stati già segnalati, quindi fuori lista .. evvabè procediammo!

Extended Reality di colui che si fa chiamare marziano. Linux-dipendente, scrive sul sistema operativo articoli per pochi intimi, non perchè difficili, anzi, ma perché molti non sanno cosa sia. In compenso si riscatta scrivendo gustosissimi articoli infarciti di ironia, calambour e giochi di parole raffinate e ricercate.

Assocorale di lois, un altro napoletano. Come il famoso americano a Parigi, un giorno ci sarà il napoletano a Parigi. Lo invidio!

Claudiappi i suoi articoli sono sempre frizzanti e scorrono che è un piacere. Mi chiedo: ma dove andrà a prendere tutte quelle cose strane che ogni tanto ci propone?

Il nuovo mondo di Galatea è una professionista e si vede. Ma l’arguzia non si impara, ne tanto meno l’ironia.

Non Leggerlo .. se uno ogni tanto sta tranquillo e si vuole incazzare …

Non ho nominato tutti i ragazzi(e) della bocciofila, termine coniato dal conducente di Extended Reality, perchè già nominati, ma voglio ricordarli anche io:

Silver7arrow se tratterà le particelle come le motociclette, al CERN o in qualsiasi altro laboratorio di fisica, si inaugurerà un nuovo modo di fare esperimenti: durante, con la telecronaca della corsa delle particelle; alla fine, con un resoconto sulla corsa e sulle prestazioni del protone .. che oggi non mi è sembrato tanto in forma, soprattutto nell’ultima curva, mi ha perso un po’ di luce…

Sonja il modo di scrivere mi ha colpito dal primo momento, coinvolgente ed intrigante. E la leggerezza e spontaneità con cui racconta le disavventure (lei le chiama in altro modo …) sono da manuale

Un posto d’onore per  hetschaap la mia prima affezionata lettrice, nonché primo blog che ho iniziato a seguire. Degli argomenti che disquisisce su libri cinema teatro e cultura, si vede chiaramente la passione, per l’arte in generale ed il bello in particolare. Persona di innegabile conoscenza, mi cade rovinosamente dando dei giudizi esagerati sulla mia persona.

Non ne tenete conto, a tutti può capitare di prendere cantonate.

Infine parlo anche di Rigel, non è una blogger, ma è stata ospitata diverse volte su questi lidi, dando dei contributi originali, a volte con stile incalzante e potenzialmente  molto dirompenti. E’ l’occasione per rinnovare l’invito ad aprire un blog tutto suo ed accettare la sfida di diffondere il proprio verbo da una sua tribuna,  perché ne ha di cose da dire e perché a quanto pare lo “Special Guest Star” non funziona sempre bene.

Bene, il mio delirio è finito, e ricordate, qualunque cosa farete tra due minuti era tra le righe del testo e l’avete letto inconsciamente. Il mio messaggio subliminale è già arrivato! … Ma perché mi trovo a ballare su un solo piede, acc.. qualcosa è andato storto!